May 17, 2022

Wire Service Canada

Complete Canadian News World

Cilento e Vallo di Diano, protagonisti di grandi set cinematografici (Seconda parte)

Per questo secondo tempo (leggi qui la prima parte) inizieremo dal 2007. Con l’aumento in Italia dei costi di produzione, le grandi major cinematografiche internazionali hanno abbandonato i nostri territori, lasciando il campo ai produttori italiani.

Le produzioni italiane hanno puntato alla valorizzazione di giovani registi, tra cui alcuni cilentani come Ruggero Cappuccio e Gianni Petrizzo. In soli 6 anni sono stati girati 12 film di buon livello che hanno rilanciato l’immagine del Cilento a livello nazionale.

Il sorriso dell’ultima notte (2007). Produzione italiana per la regia di Ruggero Cappuccio, con gli attori Ciro Damiano, Chiara Muti, Claudio Di Palma,etc. Nel 1943 a Serramezzana, devastata dai bombardamenti, abita tra mille difficoltà la nobile famiglia dei Valguarnera , che sopravvive tra distruzioni e miseria. Il film è stato girato a Serramezzana.

Password, l’ultimo codice (2007). Produzione italiana per la regia dell’agropolese Gianni Petrizzo. Un Thriller con gli attori: Alfonso Rubini, Daiana Rizzo, Ennio Grattacaso, Alberto Franco, Monica Di Biase, Nicola Palma, Francesco Fersula. Una ragazza, la seconda, viene trovata cadavere sulla spiaggia. Un investigatore privato is chiamato a scoprire la verità. Percorso che lo porterà a un codice segreto. Il film ben diretto da Gianni Petrizzo è stato girato ad Agropoli.

Rien Va (2009). Film di produzione italiana con il regista Ruggero Cappuccio. Gli attori principali: Roberto Herlitzka, Chiara Muti, Lello Arena. La singolare avventura umana di un anzianoprofessore universitario assediato dai fantasmi e dalla fascinazione dell’antica Grecia.

Tra le varie location: Paestum, Agropoli, Omignano, Torchiara, Serramezzana.

Noi credevamo (2010). Film italiano diretto da Mario Martone. Nel cast: Luigi Lo Cascio,Valerio Binasco, Toni Servillo, Luca Zingaretti, Luca Barbareschi,etc. 1828, tre ragazzi del Sud maturano la decisione di aderire alla Giovane Italia. Le loro storie si intrecciano nelle vicende storiche dell’Unità d’Italia e con lo sbarco dei Mille. I set nel Cilento sono stati Roscigno Vecchia, Pollica, Castellabate.

READ  Lino Banfi recalls Paolo Villaggio: "We were ambivalent, he mixed the food. In Fraccia no one knows ..."

Benvenuti al Sud (2010). Commedia all’italiana diretta da Luca Miniero. Tra gli attori: Claudio Bisio, Alessandro Siani, Valentina Lodovini, Angela Finocchiaro, Nando Pavone, Giacomo Rizzo, etc. Alberto, direttore postale dalla Brianza, viene trasferito in Campania. Rassegnato parte per la sua nuova destinazione carico di dubbi. Troverà persone meravigliose ed un ambiente eccezionale. La location è statu il Comune di Castellabate che, dal grande successo ottenuto dal film nelle sale cinematografiche italiane, ha ricevuto una notevole promozione turistica.

Prigioniero di un segreto (2010). Film italiano diretto da Carlo Fusco con Franco Nero, Andrea Iervolino, Giulia Elettra Gorietti, Ciro Petrone, etc. Un giovane sfoga i suoi problemi con atti di bullismo. La preside lo allontana dalla scuola e per il giovane inizia un percorso di illegalità e delinquenza.Numerose scene sono state girate nel Cilento.

11 metri (2011). Film-documentario prodotto da Rai Trade, per la regia di Francesco Del Grosso. Attraverso una raccoltadi interviste il film racconta la vita di Agostino Di Bartolomei, morto prematuramente a Castellabate. Pandemia (2011).Genere “disaster movie” italiano per la regia di Lucio Fiorentino. Il cast: Marco Foschi, Alice Palazzi, Massimo Foschi, Veronica De Laurentiis, etc. Piogge terribili hanno diffusoun epidemia e contaminato la terra e, soprattutto, l’acqua. La mancanza di cibo e di acqua potabile, fa trasparire il lato peggiore dell’uomo. Il film è stato girato nel borgo disabitato di Romagnano al Monte ea Castelluccio Cosentino.

Bellerofonte (2011). Film italiano per la regia di Andrea Cavaletto, con Nancy De Lucia e David D’Ingeo. C’era una volta un paese dimare, dove si svolge una fantastica storia fatta di pescatori, pesci parlanti e donne misteriose. Il film è stato girato nel Golfo di Policastro, tra Sapri e Santa Marina. I Giorni della Merla (2012). Film-documentario italiano diretto da Andrea D’Ambrosio e Carla Del Mese. Il film racconta la storia degli orti urbani e della loro forza nello sviluppare la cultura della natura e del biologico. Numerose scene sono state girate nella provincia di Salerno e nel Cilento.

READ  Rost, for Candice Owens is "poetic justice." Alec Baldwin's Daughter: You're Cancer

Benvenuti al Nord (2012). Il sequel di Benvenuti al Sud per la regia di Luca Miniero. Confermati gli stessi attori di Benvenuti al Sud. Mattia Volpe, impiegato delle Poste di Castellabate, viene trasferito a Milano ed espitato dall’amico Alberto. Una serie di incomprensioni , ma alla fine, ritornerà la pace tra Nord e Sud. Ancora una volta Castellabate è al centro della trama del film.

Il Pesce Pettine (2012). Produzione italiana per la regia di Maria Pia Cerulo. Tra gli attori Stefano Masciarelli, Nino Frassica, Amanda Sandrelli, Elena De Santis. Un pescatore cilentano ama la musica e la suona con il pettine. Il figlio, appassionato di musica, diventa direttore di orchestra e suonerà le melodie del padre pescatore, scomparso misteriosamente in mare. Il film è stato girato a Castellabate, Ascea, Casal Velino, Ceraso, Acciaroli, Cuccaro, Magliano.

Nel 2017 è statu girato a Castellabate “Papa hat keinen Plan” D. In “Papà non ha un piano”, questo il titolo in italiano, Castellabate diventa la meta di un viaggio riconciliante per recuperare il rapporto burrascoso tra padre e figlia. Il lieto fine è assicurato grazie alla bellezza dei luoghi, all’ospitalità delle persone e all’allegria che si respira al sud: un’atmosfera che riuscirà a fare breccia nel cuore dei due protagonisti.

Più di recente il Cilento è tornato alla ribalta come set per il cinema internazionale: Wonder Woman a Marina di Camerota, 007 a Sapri. Nella prima cittadina è stato realizzato anche Il Ladro di Giorni, con Riccardo Scamarcio.

Pollica è stato invece il naturale scenario della fiction dedicata ad Angelo Vassallo, Il Sindaco Pescatore. Ad Agropoli, infine, da poco si sono concluse le riprese di “Lui è mio Padre” del regista Roberto Gasparro.

READ  Fans discover their full names on a poster released by Warner Bros